coingecko (thumbnail mini)
Continua nell'app
Track prices in real-time
coingecko (thumbnail mini)
Continua nell'app
Track prices in real-time

Calcolatore di perdite impermanenti

Questo calcolatore stima la perdita impermanente quando fornisci la liquidità. Ti basta inserire la ponderazione degli attivi e il cambio percentuale atteso per stimare la percentuale di perdita impermanente. Nota che questo calcolatore non comprende nessuna commissione di negoziazione guadagnata, che potrebbe aiutarti ad ammortizzare le perdite impermanenti.

Calcolatore APY

Questo calcolatore scompone il rendimento percentuale annuo (APY - annual percentage yield) in diversi intervalli di tempo per un dato importo (in $) e la percentuale APY per aiutarti a stimare i guadagni.

Le informazioni APY visualizzate si basano su un calcolo stimato utilizzando l'attuale prezzo di mercato e il tasso di rendimento. Non tiene conto della fluttuazione del mercato, delle commissioni del gas e dei rischi dello smart contract. La tua redditività individuale può variare.

FAQ su perdite impermanenti e APY (rendimento percentuale annuo)

Cos'è l'APY nelle cripto ?

L'APY, acronimo di annual percentage yield, ossia rendimento percentuale annuo, misura il tasso di rendimento quando gli utenti depositano i loro fondi in diversi protocolli di prestito e "yield farming". L'APY comprende gli effetti degli interessi composti, che possono trasformare il minimo giornaliero o i rendimenti orari in enormi importi nel tempo. Poiché l'APY riflette il rendimento sull'investimento nell'arco di un anno, puoi aspettarti di ricevere i tassi pubblicizzati solo se i tuoi fondi vengono depositati in quell'intervallo di tempo. I rendimenti possono anche variare in qualsiasi momento per una serie di fattori come il prezzo dei token e gli incentivi addizionali per i token.

Come viene calcolato l'APY nelle cripto?

Nelle cripto, l'APY è spesso calcolato in modo diverso in base alla frequenza di distribuzione del rendimento. Ad esempio, ribasare i token come Olympus, Wonderland, e Klima consente ad alcuni depositor di guadagnare ricompense in ogni periodo, di norma ogni 8 ore. Ciò significa che i token che hai depositato saranno effettivamente composti 3 volte al giorno, con un APY molto maggiore rispetto a una sola composizione al giorno.

Detto ciò, l'APY può anche oscillare in base al prezzo del token e all'importo totale dei depositi. Alcuni protocolli di norma forniscono rendimenti sotto forma di altri token, situazione in cui gli utenti hanno bisogno di richiedere manualmente, vendere i token e comporli nel loro deposito iniziale. L'APY mostrato sarà quindi il rendimento che i depositor possono aspettarsi di ricevere se effettuano la composizione manualmente su base giornaliera o settimanale.

La regola di base generale è che maggiore è il numero di peridi di composizione, maggiore sarà l'APY. A volte, un protocollo può visualizzare l'APR, (tasso percentuale annuo), invece dell'APY. La differenza sostanziale sta nel fatto che può essere APR può essere considerato come un interesse semplice, in cui gli effetti della composizione sono esclusi. Entrambi i protocolli possono avere lo stesso APR, ma l'APY può fortemente variare in base alla frequenza con cui i nuovi token vengono continuamente aggiunti al tuo deposito iniziale.

Qual è la differenza tra APR e APY?

Sebbene entrambi questi termini si riferiscano al rendimento che otterresti sui tuoi depositi, l'APR non tiene in considerazione l'effetto della composizione, mentre l'APY sì, motivo per cui è di norma molto maggiore rispetto all'APR per qualsiasi investimento. Al di sotto si trova l'APR su cui fare "farming" Trader Joe, che evidenzia entrambi i rendimenti del fornire liquidità e i rendimenti di bonus per l'accumulo di token LP nella corrispondente farm.



Ipotizzando che il tuo rendimento sia composto ogni mese, gli investitori potrebbero guadagnare un interesse oltre all'interesse guadagnato nei mesi precedenti, con un conseguente rendimento aggiuntivo che potrebbe essere piuttosto significativo nel lungo termine. se il rendimento viene generato annualmente, l'APR e l'APY dovrebbero essere esattamente identici.

In base all'importo di liquidità e al particolare pool di liquidità, chi effettua il deposito può di norma aspettarsi un rendimento generoso, soprattutto se si muove on anticipo o se possiede un'ampia parte del pool di liquidità. Ma come detto in precedenza, la perdita impermanente è un rischio per chi fornisce liquidità ovunque, anche per i "farmer" di rendimento più navigati.

Cos'è la perdita impermanente?

Una perdita Impermanente si verifica quando i fornitori di liquidità ricevono importi diversi di attivi al ritiro, rispetto a se hanno effettuato il deposito iniziale in un pool di liquidità in un creatore di mercato automatico (AMM - automated market maker) come Uniswap o Sushiswap. Ciò è dovuto alle modifiche nel prezzo dei token, che influisce sulla c composizione del pool di liquidità, con la conseguenza di ottenere leggermente più o meno di un token particolare. Ad esempio, anche se hai depositato i tuoi attivi con una percentuale iniziale di 50:50, non c'è garanzia che alla fine riceverai lo stesso importo di ciascun attivo. Ciò potrebbe far sì che i fornitori di liquidità ricevano un valore inferiore di attivi rispetto al caso in cui avessero semplicemente scelto di tenere i token nel loro wallet.

Come si calcola la perdita impermanente?

Ora che hai capito come si verifica la perdita impermanente, come fai a calcolare esattamente quanto hai perso nel fornire liquidità? Se il prezzo degli attivi in un pool cambia di un certo importo, il valore totale dei tuoi depositi n sarà influenzato e possiamo rappresentare semplicemente questi risultati su di un grafico. Dato che parliamo della variazione di prezzo, non importa se il prezzo degli attivi sale o scende, in quanto faresti invece meglio a mantenere quegli attivi.



Fonte: Alex Beckett

In base all'importo della liquidità e all'attività di trading associata a un particolare pool di liquidità, chi effettua i depositi (depositor) può generare un rendimento positivo se le commissioni guadagnate superano o meno la perdita impermanente. Queste commissioni che i depositor possono aspettarsi di ricevere sono di norma rappresentate a una percentuale, altrimenti nota come APY.